mercoledì 11 maggio 2011

Resoconto Granfondo delle Alpi

Eccoci alla quarta tappa della Coppa Lombardia con partenza da Sondrio.

La Partenza è stata fatta a velocità controllata ma i continui rallentamenti e restringimenti causati dalle macchine ferme sul lato sinistro della carreggiata l'hanno resa più pericolosa degli altri anni: mi sono caduti davanti almeno tre ciclisti in tre diversi rallentamenti.

Quando è stata data la partenza lanciata ho incominciato a recuperare posizioni sempre stando nel centro del gruppo e al bivio con il medio ero già nelle prime 20 posizioni.

Sul santa Cristina sono partito abbastanza bene ma come al solito mi hanno superato in molti; ho avuto un momento di difficoltà nel primo pezzo duro nella pineta ma l'ultimo tratto ho iniziato a recuperare qualche posizione salendo in agilità.

Nella discesa verso l'Aprica ho recuperato su un primo gruppetto e dopo scendendo verso Tresenda mi sono portato in avanti recuperando sui tre compagni di squadra che mi avevano superato in Salita.

In fondo alla discesa alla mia ruota si era formato un bel gruppetto e tirando di comune accordo ne abbiamo raggiunto un altro prima di Tirano.

Sulla salita di Teglio ho incominciato a soffrire a seguito del caldo e dell'indurimento delle gambe ma sono riuscito a restare nel gruppo fino allo strappetto di Ponchiera.

Qui nel primo tratto duro mi sono venuti i crampi ad entrambe le gambe e ho dovuto mollare il gruppo.

Fortunatamente alcuni si sono fermati a bere alle varie fontane quindi siamo arrivati alla salita di Triangia in una quindicina.

Sul Triangia ho tenuto duro staccandomi solamente da alcuni e staccando a mia volta il resto del gruppetto.

Nello strappo finale mi sono un po' impiantato per la stanchezza e per il forte vento contrario e allo scollinamento mi sono trovato da solo vedendo in lontananza un piccolo gruppetto che aveva già imboccato la discesa.

Ho fatto la discesa a tutta senza mai riuscire a vederli e finalmente ad una piccola contropendenza li ho visti.

Ho dato tutto e sfruttando l'ultimo pezzo guidato della discesa li ho raggiunti proprio al termine poco prima del cavalcavia che ci ha portato sull'altro lato della statale per affrontare gli ultimi 20 km verso Sondrio.

Col vento a favore in un attimo siamo arrivati al traguardo.

Alla fine 182° in 4h 35' e 33° di categoria.

Rispetto alla GF di due anni fa che aveva lo stesso percorso e nonostante i primi km a velocità controllata ho migliorato di circa 6 minuti.

Poteva andare meglio ma sono comunque soddisfatto della mia prestazione.